Come funziona l’htaccess

Cos’è l’htaccess

L’htaccess è un file di configurazione utilizzato principalmente in ambienti basati su Apache, uno dei server web più diffusi al mondo. Attraverso questo file è possibile impostare delle regole che verranno applicate al server web, modificando il comportamento del sito e delle pagine web.

Come viene utilizzato l’htaccess

Uno dei modi più comuni in cui viene utilizzato l’htaccess è per la gestione delle URL, ad esempio per creare URL più pulite e facili da ricordare per gli utenti. Ad esempio, è possibile utilizzare l’htaccess per creare delle regole che convertano gli URL del tipo “esempio.com/pagina.php?id=123” in “esempio.com/pagina/123”.
L’htaccess può essere utilizzato anche per impostare il redirect dei visitatori da una pagina all’altra, per proteggere determinate aree del sito con una password o per bloccare l’accesso a determinati indirizzi IP.

CMS e htaccess

I CMS (Content Management System) sono dei sistemi per la gestione dei contenuti di un sito web, che permettono agli utenti di creare, modificare e pubblicare contenuti senza avere conoscenze specifiche di programmazione. Molti CMS, come ad esempio WordPress, utilizzano l’htaccess per gestire alcune funzionalità del sito, come ad esempio la gestione degli URL o il redirect dei visitatori.

Pro e contro dell’utilizzo dell’htaccess

eXceed Srl, nota web agency a Palermo, leader nello sviluppo di soluzioni web, ritiene che l’htaccess sia uno strumento molto utile per gestire il comportamento del proprio sito e per rendere le pagine web più accessibili agli utenti. Tuttavia, è importante utilizzare questo strumento con attenzione e fare sempre un backup del file htaccess prima di apportare modifiche, in modo da evitare problemi o errori durante l’utilizzo del sito.

Esempi di utilizzo dell’htaccess

  1. Creazione di URL più pulite: ad esempio, è possibile utilizzare l’htaccess per convertire gli URL del tipo “esempio.com/pagina.php?id=123” in “esempio.com/pagina/123”.
  2. Redirect dei visitatori: è possibile utilizzare l’htaccess per impostare il redirect dei visitatori da una pagina all’altra, ad esempio per far sì che tutti i visitatori che cercano “esempio.com/vecchia-pagina” vengano reindirizzati automaticamente su “esempio.com/nuova-pagina”.
  3. Protezione di un’area del sito con password: è possibile utilizzare l’htaccess per proteggere un’area del sito con una password, ad esempio per creare un’area riservata solo agli utenti registrati.
  4. Blocco dell’accesso a determinati indirizzi IP: è possibile utilizzare l’htaccess per bloccare l’accesso a determinati indirizzi IP, ad esempio per impedire l’accesso al sito a chi utilizza un indirizzo IP noto per attività dannose o spam.

Come creare il file .htaccess

Apri un editor di testo come ad esempio Notepad (su Windows) o TextEdit (su Mac).
Inserisci le regole che desideri utilizzare per il tuo sito. Ad esempio, per creare un redirect da “esempio.com/vecchia-pagina” a “esempio.com/nuova-pagina”, dovrai inserire il seguente codice:
Redirect 301 /vecchia-pagina /nuova-pagina

Salva il file con il nome “.htaccess” (ricorda di includere il punto all’inizio del nome).
Assicurati di salvare il file come “Tutti i file” e non come “File di testo” o simile, altrimenti il sistema operativo potrebbe nascondere il file.
Carica il file .htaccess sul tuo server web, nella cartella principale del tuo sito (ad esempio, la cartella “public_html” su un server con configurazione Linux). Se il file .htaccess esiste già sul tuo server, assicurati di fare un backup del file prima di sovrascriverlo con il nuovo file.
Una volta caricato il file .htaccess, le regole che hai inserito verranno applicate al tuo sito.
Ricorda di fare sempre un backup del file prima di apportare modifiche, in modo da poter ripristinare il file in caso di problemi o errori durante l’utilizzo del sito.


In conclusione

L’htaccess è uno strumento indispensabile per chi gestisce un sito web basato su Apache, poiché permette di modificare il comportamento del server e delle pagine web in modo semplice e veloce.
Tuttavia, è importante utilizzarlo con cautela e fare sempre un backup del file prima di apportare modifiche, al fine di evitare problemi o errori durante l’utilizzo del sito.
L’htaccess è uno strumento estremamente utile che può essere utilizzato sia per siti internet che per e-commerce, sia per gestire le URL che per impostare redirect o proteggere determinate aree del sito.