Javascript il linguaggio di programmazione orientato agli eventi

Introduzione a Javascript

Javascript è un linguaggio di programmazione orientato agli eventi, solitamente utilizzato nella programmazione web per la realizzazione di siti web e applicazioni web.

Javascript originariamente venne sviluppato da Brendan Eich nel 1995 con il nome di “Mochan”, successivamente il nome divenne “LiveScript” ed in seguito cambiò nuovamente con “Javascript”, a seguito dell’acquisizione della compagnia Oracle, tra l’altro proprietaria anche del famoso linguaggio di programmazione Java da cui in parte ne deriva il nome anche, se non ne condivide sintassi e modalità di utilizzo, quest’ultima molto più adatta ad ambienti di sviluppo mobile o desktop in generale.
A differenza di linguaggi come PHP e ASP, che vengono eseguiti dal server, Javascript, essendo un linguaggio client side (lato client), viene eseguito direttamente dal browser.
Possiamo definire, Javascript, un linguaggio che permette di aggiungere determinate funzionalità interattive e contenuti dinamici all’interno delle pagine web, come ad esempio: gallerie, slideshow ed effetti come la dissolvenza, oltre a darti la possibilità di generare vere e proprie funzioni.




Come viene inserito il codice Javascript all’interno di una pagina web?

Javascript può essere incluso direttamente nel file contenente la pagina web oppure può essere incluso tramite un file .js appositamente editato e successivamente richiamato all’interno del file contenente la pagina web.

Quando un utente apre la pagina web, il browser eseguirà lo script (indipendentemente dal fatto che esso sia incluso direttamente nella pagina o richiamato tramite file .js) insieme ai linguaggi di markup (HTML e CSS).
A differenza di un linguaggio lato server (come PHP), il codice Javascript, viene scaricato e successivamente elaborato all’interno delle macchine degli utenti (client).



Quali sono i vantaggi di Javascript?

Tra i principali vantaggi del linguaggio di programmazione Javascript vi sono:

  • Velocità: Javascript esegue i suoi script direttamente dal browser, senza connettersi ad un server, questo gli permette di essere eseguito molto velocemente;
  • Popolarità: In rete vi sono moltissime community che contribuiscono alla continua evoluzione del linguaggio di programmazione Javascript, e per tanto troverete disponibili svariati forum, blog e varie guide;
  • Carico del server: Uno dei vantaggi di Javascript è quello di essere un linguaggio di programmazione client side e quindi ridurre gli sforzi di elaborazione prodotti dal server;
  • Aggiornamenti: Il team di JavaScript e di ECMA International aggiornano costantemente i framework e le librerie di Javascript.






Cosa serve per programmare in Javascript?

Per programmare in Javascript, così come per altri linguaggi di programmazione, occorre semplicemente un IDE, come ad esempio: Visual Studio Code, Dreamweaver (contenuto nel Adobe Creative Cloud), Sublime, Atom, ecc…

Javascript e WordPress

WordPress (il CMS più utilizzato del mondo), nonostante si possa pensare che sia un software a se stante è comunque basato su quelli che sono i linguaggi di sviluppo, programmazione e markup più famosi al mondo, tra questi vi è ovviamente Javascript, che ne è parte integrante della struttura e ne permette il corretto funzionamento.


Vanilla Javascript

Essendo oggi, un linguaggio di programmazione ampiamente utilizzato, Javascript, ha subito svariate evoluzioni e personalizzazioni, tra queste si annoverano tantissime varianti sviluppate del tutto personale da tantissime aziende leader nel settore dell’informatica tra le tante e sicuramente le più famose sono quelle che hanno deciso di creare delle vere e proprie cassette degli attrezzi, prendenti il nome di framework, tra queste vi sono Google con il suo AngularJS e la jQuery foundations con l’omonima jQuery nelle sue molteplici varianti, ma quando ci capita di leggere associato al termine Javascript il termine Vanilla non stiamo altro che avendo a che fare con il linguaggio di programmazione nativo allo stato puro, nel suo stato embrionale quindi, per cui, pura sintassi di programmazione.



Librerie e framework

Sono tantissimi i framework e le varie librerie create ad hoc e che si basano su Javascript, le più famose tra le librerie sono sicuramente quelle realizzate da jQuery foundations in primis e Google.
La prima, jQuery foundations è stata la più importante fondazione di sviluppatori e programmatori che hanno deciso di concatenare una serie di complesse funzioni in piccoli e ben più semplici strumenti ad uso comune, andando proprio a creare una vera e propria cassetta degli attrezzi.
Google in seguito decide di avvalersi della sua supremazia informatica sul territorio del World Wide Web per crearsi quella sua personale andando a creare la libreria AngularJS.

Esistono tante altre librerie, ma risultano davvero così poco funzionali e influenti che ci limitiamo a non citarli.
Oltre alle librerie vi sono anche i framework, tra questi citiamo per primo, non per importanza ma per impatto storico, in quanto è stato il primo framework basato sul linguaggio di programmazione Javascript da parte della già citata jQuery foundations, che porta il nome di jQuery UI/UX, l’evoluzione della libreria per dar forma alle interfacce grafiche, creata e generata per creare un punto di rottura tra quello che era il web e quello che oggi è il web 2.0.
Inoltre, sempre jQuery foundations presentò la jQuery mobile, che non portò la stessa rivoluzione che dispensò UI/UX, in quanto la sua tarda apparizione avvenne durante il periodo di transizione tra la filosofia mobile friendly e le nuove tecnologie date da successivi aggiornamenti dal linguaggio di programmazione Javascript basati sulla visualizzazione responsiva (responsive), dove non possiamo non citare il famigerato framework di Bootstrap.
Inoltre vi sono tanti altri framework che non stiamo qui a citare in quanto vanno ad inglobare all’interno dei propri motori altri linguaggi di programmazione, come ad esempio Symphony e Laravel che includono (oltre che a Javascript) anche il già citato linguaggio di programmazione PHP).
Infine ci è doveroso parlarvi del framework NodeJS, in quanto quest’ultimo è colui il quale sta apportando svariate evoluzioni all’interno del mondo della domotica e del home assistant oltre che al mobile.
Per concludere bisogna citare anche quei framework da aziende proprietarie (quale Facebook) che grazie al suo progetto soprannominato React ha rilasciato il suo framework definitivo che porta il nome di React Native, che oltre a lavorare con Javascript opera in stretta collaborazione con il linguaggio di programmazione Java portando alla portata di molti (non di tutti) il mondo della programmazione mobile.



In conclusione

Da questo nostro articolo si evince la nostra passione per il mondo della programmazione, sia web e sia desktop, e in quanto web agency a Palermo, noi di eXceed, realizziamo i nostri progetti (sempre) con l’ausilio delle tecnologie più aggiornate e Javascript non fa eccezione.
In questo articolo vi abbiamo parlato (in grandi linee) di quello che è il mondo della programmazione nel linguaggio interpretato Javascript, ma risulta subito ovvio che questo nostro articolo vi da una semplice infarinatura introduttiva in quanto alle spalle dei linguaggi di programmazione in generale vi è un intero mondo da scoprire, e risulta quasi impossibile parlarvene all’interno di un semplice articolo, per tanto per approfondire perplessità vi rimandiamo al sito web W3C dove sicuramente riuscirete ad alleviare la nostra sete di sapere con nozioni adatte anche ai lettori più esigenti.

I nostri siti web, così come i nostri portali e-commerce utilizzano questo splendido linguaggio di programmazione, e per tanto ci sentiamo nelle condizioni di potervene parlare ma ovviamente “parlarne è un conto, utilizzarlo, conoscerlo e sapere come applicarlo è un altro”, per questo andiamo fieri delle nostre migliori creazioni.